Do NOT follow this link or you will be banned from the site!
Confindustria Canavese
    

News - 14/09/2020 inserita da ARDISSONE DAVIDE

Quinto Osservatorio Open Innovation e Corporate Venture Capital: raccolta best practices aziendali

La ricerca è promossa da Assolombarda, Italia Startup e SMAU con la collaborazione di Confindustria e ha l'obiettivo di realizzare un approfondimento sulle best practices nel campo dell'Open innovation, in tutte le sue articolazioni. Le schede di adesioni dovranno essere inviate entro il 25 settembre 2020.

Anche quest’anno Confindustria partecipa all’Osservatorio Open Innovation e Corporate Venture Capital, giunto alla sua quinta edizione, promosso da Assolombarda, Italia Startup e SMAU. L'Osservatorio sarà in partnership con Infocamere per la parte tecnica e con il Politecnico di Milano per la sezione qualitativa e continuerà ad essere realizzato con la collaborazione di Confindustria e di Piccola Industria per la raccolta e analisi dei casi di successo.

L’Open Innovation è un approccio all’innovazione in base al quale le imprese possono fare ricorso anche a idee, risorse e competenze tecnologiche che arrivano dall’esterno, in particolare da startup, università, enti di ricerca, fornitori e consulenti. Il termine, che significa “innovazione aperta”, è stato coniato dall’economista statunitense Henry Chesbrough, nel saggio The era of open innovation (2003). Secondo Chesbrough il paradigma della “closed innovation”, ovvero l’innovazione dentro l’impresa, non poteva più bastare, nonostante i timori delle aziende di non essere più gli unici “proprietari” delle invenzioni e i legittimi tentativi di tutelare le proprie proprietà intellettuali.

Con la ricerca si intende realizzare un approfondimento sull’Open Innovation in tutte le sue articolazioni, dai rapporti di collaborazione tra imprese, Università ed istituti di ricerca, allo scambio di tecnologie, idee e competenze tra imprese, fino alle partnership con le startup e all’investimento nel loro capitale. In questa edizione l'Osservatorio è stato potenziato, grazie alla partnership con Infocamere e con il Politecnico di Milano e permetterà di avere un ritorno quantitativo degli investimenti in startup.

Come in passato, la ricerca è strutturata in due sezioni:

  1. la prima, quali-quantitativa, analizza lo sviluppo del Corporate Venture Capital (CVC) in Italia, inteso come investimento in startup innovative da parte di imprese consolidate italiane (piccole, medie e grandi);
  2. la seconda, più qualitativa, fa emergere alcuni casi di imprese mature italiane o multinazionali, che presentano modelli interessanti di Open Innovation e di CVC (inteso in logica industriale, cioè di R&D esternalizzata e/o di innovazione di modelli, di processi e di prodotti, grazie alla contaminazione con startup).

A tal proposito, chi ha già partecipato lo scorso anno può integrare e aggiornare il proprio caso già monitorato dal progetto, compilando la scheda allegata.

Al contempo è possibile partecipare per la prima volta alla ricerca, indicando la propria esperienza, evidenziando il tipo di OI realizzata, descrivendone: percorso seguito, risultati ottenuti, attori coinvolti (es. startup, Università, Istituti di ricerca, incubatori, DIH, …..), obiettivi raggiunti e punti chiave di questo progetto.

Le schede compilate secondo il format allegato e il relativo logo aziendale dovranno essere inviate a s.nardone@confindustria.it (e per conoscenza a d.ardissone@confindustriacanavese.itentro il 25 settembre 2020.

La presentazione dell’Osservatorio 2020 avrà luogo durante SMAU Milano il 20 e il 21 ottobre e il programma sarà diffuso a breve.

 

Per scaricare la scheda di partecipazione, clicca qui.

Per scaricare l'edizione 2019 della ricerca, clicca qui.

Confindustria Canavese - Corso Nigra 2 10015 IVREA (TO) ITALY - Tel. +39 0125 424748 - Fax +39 0125 424389 - C.F. 84001590011