Confindustria Canavese
    

Storia

Confindustria Canavese nasce il 26 ottobre 1945 con l'intento di promuovere lo sviluppo e il progresso del territorio, favorendo l’esercizio dell'attività economica da parte delle aziende locali e facendosi portavoce delle esigenze e delle proposte del settore industriale nei confronti di istituzioni, organizzazioni politiche, economiche e sociali e di tutte le diverse componenti della società.

La prima assemblea si svolge il 26 ottobre in un Salone della Camera del Lavoro di piazza Balla a Ivrea: è quello il punto di partenza del nuovo organismo. Alla riunione intervengono 53 aziende, mentre l’adesione di massima all’Associazione viene data da 90 aziende per un totale di circa 9.500 dipendenti. Si è appena usciti da uno spaventoso conflitto armato e si vive in condizioni morali, civili, economiche, sociali veramente disastrose. Dare vita ad una rappresentanza in tale momento è un atto di consapevole fiducia, anche nei confronti della capacità di rinascita del Paese e delle risorse umane, spirituali e morali di cui si dimostrano ancora molto ricche tutte le sue componenti sociali. Inizialmente è necessaria un’intensa azione organizzativa e contemporaneamente un’attività coordinata che guidi e aiuti le imprese nella loro ripresa post-bellica.

Nell’ottobre del 1945, ancora senza sede, incomincia immediatamente a funzionare presso il domicilio del suo direttore, Corrado Lesca, mentre per le riunioni utilizza lo stabilimento delle Argenterie Diatto. Nel febbraio del 1946 viene creata la prima sede in due camere ammobiliate con mobili di recupero Olivetti in via Palestro 16 a Ivrea e viene assunta la prima segretaria dattilografa. Nello stesso anno l’Associazione entra a far parte della Confindustria nazionale e del Coordinamento fra le Unioni o Associazioni del Piemonte, avente sede presso l’Unione di Torino.

Nell’ottobre del 1961 si decide si spostare la sede in un locale più ampio sito in via Gariglietti 25. Le imprese del territorio nel 1946 hanno un totale di circa 7.500 dipendenti, che 25 anni dopo raggiungono le circa 24.000 unità. Tale aumento numerico, che significa una presenza più ampia, più qualificata e più assidua e che richiede maggiori contatti con i soci e con tutti gli enti della Provincia, rende necessario trovare una nuova sede. Nel 1977 avviene il trasferimento in corso Nigra 2, dov’è tutt’ora ubicata. 

Nata con il nome di Associazione Industriali del Canavese, nel 2005, aderendo all’invito di Confindustria di adottare i segni distintivi del sistema associativo e cioè il marchio rappresentante un’aquila e il logo confederale “Confindustria” affiancati alla tradizionale denominazione dell’Associazione, decide di adottare il nome “Confindustria Canavese”. 

Il logo che la rappresenta subisce alcune modifiche nel corso degli anni.
Il primo logo:

  
Il logo oggi: 

 

Dall’anno di nascita a oggi si sono succeduti diciassette presidenti:

Bartolomeo Comoglio 1945/1952
Mario Schiagno 1952/1957
Giacinto Azario 1957/1968
Piero Pezzetti 1968/1973
Emilio Grassi 1974/1977
Piero Occleppo 1977/1979
Franco Colapenna 1979/1983
Luciano Marini 1983/1985
Alberto Massucco 1985/1989
Piero Pomella 1989/1993
Luciano Stabile 1993/1997
Giovanni Trione 1997/2001
Mario Gaiardo 2001/2005
Gianbattista Giudici 2005/2009
Tiziano Ianni 2009/2011
Piero Getto 2011/2013
Fabrizio Gea 2013/oggi.

 

Confindustria Canavese - Corso Nigra 2 10015 IVREA (TO) ITALY - Tel. +39 0125 424748 - Fax +39 0125 424389 - C.F. 84001590011